Vampiri...."froci!"

La dependance degli orrori...

Ci avviamo verso la magione di Henry insieme a Donkey/Damien, che dimostra di non essere affatto uno scimmione privo di senno, ma più un vecchio saggio e parecchio spallato. Una volta accolti tutti gli anziani e i rifugiati dovremo raggiungerlo nella dependance, con o senza principe (a nostra discrezione (ovviamente optiamo per “senza”)).
Come mai ci vuole lì? Perché ha chiamato un vecchio amico di Henry, che noi (su informazione di Robert) credevamo morto: Alistair, un lasombra che se va in giro con tanto di armatura e balestra. Raccontiamo ciò che sappiamo e il capitano ci chiede di fare un rituale per aprire la cantina-riserva di Henry. Mentre però ci stiamo avvicinando alle bare (contenenti sicuramente ottime annate) un blob di sangue a forma di tzimisce e con la vocazione da venditore di folletto ci rovina il divertimento.
“Se Henry è morto uno di voi deve prendere il suo posto!”
“Ci scusi Signor Blob-di-sangue, in cosa??”
Come Alastor ! (n.b.: il signor Capitano non è incluso in quanto già alastor… adesso quella balestra inizia ad inquietarmi un po’di più…..)
Segue attimo di riflessione in cui tutti, chi prima chi dopo, se ne lavano le mani. Il diniego viene riferito al blob che se ne va decisamente più tranquillamente di quanto ci aspettavamo… in quanto se n’è fregato della nostra decisione e ha fatto alastor Beky

Finalmente torniamo sù col vino… ehm, vampiro che ci serve. Via gli arti, goccia di sangue ed ecco un Baali innocuo e fresco fresco di risveglio. Il capitano gli chiede dov’è il suo Signore, lui risponde che è “dove vi ha marchiati” e finisce così i suoi giorni da vampiro. (Non per fare quella attaccata, ma il capitano poteva almeno offrire un sorso °_°)

Comments

Chiara__Leonwolopali

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.